Log in
A+ A A-

Assomusica

Website URL:

"European Futures" l'ultimo appuntamento del progetto NIMPE - 3 maggio 2019, Manchester

Si terrà il 3 maggio l'ultimo appuntamento del progetto Creative Europe NIMPE.
Ci ospiterà il partner UK Root Music, in collaborazione con Band on the Wall e Brighter Sound in un panel "European Futures" rivolto ai musicisti e alle organizzazioni creative interessate a lavorare in Europa!

Si parlerà di progetti e delle ultime novità riguardanti i finanziamenti Creative Europe.


RELATORI

  • Vincenzo Spera (Presidente Assomusica e Presidente dell'Associazione Europea di Musica Live - ELMA)
  • Rappresentanti della Rete per l'internazionalizzazione dei produttori di musica in Europa (NIMPE) di Francia, Italia, Grecia, Danimarca, Slovenia e Regno Unito
  • Kelly Wood (Live Performance Official, Musicians Union)
  • Christopher Jankowski (British Council)

leggi di più su Brightersound.com

PARTITE LE ISCRIZIONI GRATUITE AL “CALABRIA FEST - TUTTA ITALIANA”

PARTITE LE ISCRIZIONI GRATUITE AL “CALABRIA FEST - TUTTA ITALIANA”

Festival della Nuova Musica Italiana in collaborazione con Rai Radio Tutta Italiana

 

Sono partite e potranno proseguire fino al possimo 24 aprile le iscrizioni al “Calabria Fest – Tutta Italiana”, Festival della Nuova Musica Italiana, in partnership con Rai Radio Tutta Italiana, che si svolgerà dal 6 all’8 giugno sul maestoso Corso Numistrano di Lamezia Terme, al centro della Calabria, nel cuore dell’accogliente e suggestivo centro storico, tra Piazza della Cattedrale e il Complesso di San Domenico. 

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale Art-Music&Co, direttore artistico Ruggero Pegna, in collaborazione con l’ Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, nel quadro dei “Grandi Festival Storicizzati” per la Valorizzazione del Sistema dei Beni Culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria. L’evento ha il Patrocinio del Comune di Lamezia Terme e della Provincia di Catanzaro.

Gianmaurizio Foderaro, nome storico di Radio Rai e responsabile diRadio Tutta Italiana, che condurrà l’evento e presiederà la giuria qualificata, ha reso noto il regolamento del Festival attraverso la pagina facebook ufficiale della nuova rete Rai dedicata alla Musica Italiana.

Il “Calabria Fest” intende selezionare ogni anno sul territorio nazionale, mediante la partnership con Radio Rai Tutta Italiana, 8 tra artisti e band di età compresa tra i 17 e i 28 anni, per la partecipazione alla finale nazionale dei giorni 6, 7, 8 giugno 2019 a Lamezia Terme, al fine di assegnare il “Calabria Fest Music Award” alla Migliore Nuova Proposta dell’anno, attraverso  il voto di una giuria qualificata di giornalisti ed esperti nella prima fase e, nella seconda, dello stesso pubblico, attraverso la pagina facebook di Radio Tutta Italiana, la nuova rete Rai che si avvale dei più moderni e tecnologici sistemi di trasmissione. 


A partire dal 18 marzo e fino al 24 aprile 2019, gli interessati devono inviare una mail a radiotuttaitaliana@rai.it e asscult.artmusic@gmail.com  allegando una breve scheda di presentazione con indicazione di tutti i componenti (nome, cognome, mail, esperienze lavorative, presentazione e descrizione dei brani scelti per la selezione), due fotografie, link di 2 brani inediti,  eventuali link di pagina social o web, recapiti telefonici e mail. Le iscrizioni e la partecipazione sono assolutamente gratuite.

La giuria qualificata selezionerà 20 tra i candidati pervenuti, per ciascuno dei quali sarà postato sulla pagina facebook di Radio Rai Tutta Italianauno dei due brani, a scelta della stessa giuria. 

Dal 3 al 15 maggio 2019, il pubblico potrà votare il brano preferito attraverso un semplice “like”.

Gli 8 Artisti/Band che riceveranno più like accederanno alla fase finale di Lamezia Terme, dove si esibiranno dal vivo, suddivisi nelle due semifinali del 6 e 7 giugno, con l’esecuzione di 2 brani a testa. Alla finalissima di sabato 8 giugno avranno accesso i primi due classificati di ciascuna semifinale. Ogni serata sarà conclusa dall’esibizione di super ospiti della musica italiana.  


Al termine della fase di selezione, saranno resi noti i nomi dei finalisti e dei super ospiti delle tre serate. Per tutte le informazioni, oltre alle mail già indicate, sarà possibile contattare direttamente la segreteria organizzativa al numero telefonico 0968441888,oppure consultare le pagine facebook di Radio Rai Tutta Italianae dell’associazione Art-Music&Co.   

Concerti dal vivo, Assomusica: con biglietti nominativi rincari e disagi per il pubblico

L’Associazione denuncia i disagi che porterà la norma approvata nell’ultima legge di bilancio del Governo e che entrerà in vigore dal 1° luglio.

 

"Siamo contrari a ogni forma di bagarinaggio ma i consumatori devono sapere che con l'introduzione dal 1° luglio del biglietto nominativo per i concerti dal vivo, i costi dei biglietti aumenteranno, cambiare il nome dell’utilizzatore non sarà una procedura veloce e si creeranno più code agli ingressi per i controlli”. Lo afferma Vincenzo Spera, presidente di Assomusica, l'associazione degli organizzatori e produttori di spettacoli di musica dal vivo, alla quale aderiscono oltre 120 imprese che realizzano l'80% dei concerti in Italia. 

“Quest’emendamento approvato nell’ultima legge di bilancio del Governo come strumento di contrasto al fenomeno del secondary ticketing – sostiene Spera - rischia di generare soltanto un grande caos. Per attuare i necessari controlli, gli organizzatori dovranno aprire i cancelli molto tempo prima, impegnando più personale su più turni. Questi costi saranno pagati dai cittadini che acquisteranno il biglietto, aumenteranno code e tempi di attesa, specie in occasione di grandi manifestazioni. I consumatori non potranno più regalare un biglietto a un familiare, amico o parente. Le procedure per il cambio del nominativo non saranno semplici e immediate e potranno comportare ulteriori costi. In questo scenario rischiamo di perdere anche i grandi gruppi organizzati”.

“Assomusica – prosegue la nota - è da sempre sensibile al tema della legalità e si è già adoperata per limitare il fenomeno del 'bagarinaggio online' proponendo, in altre occasioni, misure ritenute idonee a superare questo annoso problema per la filiera. Anzitutto si possono chiudere tutti i siti di rivendita dei biglietti o si possono utilizzare delle app che consentono di tracciare l’eventuale passaggio di mano dei biglietti già emessi. Pur condividendo l’obiettivo che la legge si prefigge, riteniamo che le misure disposte, invece di perseguire l’attività criminosa di alcuni soggetti e/o imprese che sono la causa del fenomeno e che su di esso lucrano ingentemente, colpiscano fortemente i consumatori e gli organizzatori di spettacoli dal vivo, comportando ricadute negative, certe, sull’intero settore”.

“Il settore della musica live – spiega Vincenzo Spera - rappresenta una filiera di circa 1000 imprese che dà lavoro a oltre 36.000 persone, impiegate direttamente nel settore. L’anno scorso il comparto ha avvicinato al mondo degli spettacoli e della cultura popolare quasi 10 milioni di spettatori, specialmente giovani. Gli spettacoli di musica dal vivo creano valore a livello locale e costituiscono una cinghia di trasmissione per lo sviluppo del Made in Italy (turismo, enogastronomia, cultura ecc.). Da una ricerca di Cerved si evince come i concerti di musica popolare contemporanea siano uno stimolo per l’economia del territorio: la ricaduta minima sulle città è di 1,20 € aggiuntivi per ogni euro speso sul biglietto - pertanto, pur nella comprensione dell'obiettivo della proposta, riteniamo ingiustificato colpire un settore florido dell'industria culturale.”

Assomusica auspica “che si ponga rimedio alle contraddizioni e alle conseguenze negative del provvedimento senza danneggiare chi produce cultura, emozioni e ricchezza per i territori”.

PARLAMENTO EU: VIA LIBERA AL PROGRAMMA EUROPA CREATIVA

ASSOMUSICA ED ELMA
"Un importante risultato verso la valorizzazione della musica dal vivo"


Giovedì 28 marzo - 
Il Parlamento Europeo ha votato per raddoppiare il bilancio 2021-2027 del programma Europa Creativa, per una migliore circolazione internazionale delle opere e mobilità degli artisti. Il testo è stato approvato oggi in plenaria con 501 voti a favore, 51 contrari e 42 astensioni.


Assomusica
, l’Associazione Italiana degli Organizzatori e Produttori di Spettacoli di Musica dal Vivo, ed ELMA, European Live Music Association, esprimono soddisfazione e compiacimento per questo primo e importante risultato nel percorso verso la valorizzazione del settore della musica dal vivo.

“Finalmente – dichiara Vincenzo Spera, Presidente di Assomusica – la musica dal vivo è stata riconosciuta come un asset importante dell’industria culturale e creativa europea”.


Grazie anche all’impegno di Assomusica, saranno messi a disposizione nuovi strumenti di finanziamento e supporto per gli spettacoli live. Secondo la relazione del Parlamento “la musica, in tutte le sue forme ed espressioni, e in particolare la musica contemporanea e dal vivo, è una componente essenziale del patrimonio culturale, artistico ed economico dell'Unione. È un elemento di coesione sociale, integrazione multiculturale e socializzazione giovanile e funge da strumento essenziale per valorizzare la cultura, compreso il turismo culturale. Il settore musicale dovrebbe pertanto costituire un punto focale (...) in termini di distribuzione finanziaria e di azioni mirate. Inviti e strumenti su misura dovrebbero contribuire a stimolare la competitività del settore musicale e ad affrontare alcune delle sfide specifiche che lo riguardano.”


Tra gli obiettivi specifici del nuovo programma, il Parlamento Europeo include il “sostegno al settore della musica: promozione della diversità, della creatività e dell'innovazione nel settore della musica, in particolare nel settore della musica dal vivo, anche attraverso la creazione di reti, della distribuzione e della promozione di un repertorio e di opere musicali (...), della formazione, della partecipazione e dell'accesso alla musica, dell'allargamento e della diversificazione del pubblico, della visibilità e del riconoscimento dei creatori, dei promotori e degli artisti, in particolare giovani ed emergenti”. 


“Auspichiamo
 - continua il Presidente di Assomusica - che i Governi nazionali non esitino nel cogliere le opportunità garantite dal nuovo Programma”.


Comunicazione “Assomusica”: Daniele Mignardi Promopressagency
info@danielemignardi.it- Tel. 06.32651758

PRG Live Entertainment Award 2019 - segui la diretta streaming 1 Aprile 2019

Torna anche quest'anno  PRG LEA - Live Entertainment Award, per la 14ma edizione, con 1.400 ospiti che rappresentano una sezione trasversale del settore degli eventi. 14 categorie tra promotori di concerti, agenzie, produttori e operatori di locali, artisti, saranno premiati come eccellenze del settore.

Il PRG Live Entertainment Award 2019 si terrà l' 1 aprile 2019 nella rinomata Festhalle di Francoforte e sarà l'evento di apertura ufficiale del Prolight + Sound e Musikmesse 2019.

Sarà possibile seguire l'evento in diretta su https://airtango.live/entertainment/

Convegno Europa Creativa a Roma: BDKV stimola il “Think Tank” europeo dell’industria degli eventi

Il 15 marzo si è svolta a Roma una conferenza di alto livello per discutere il programma di finanziamento dell’UE “Europa Creativa 2021-2027”. Il programma ha, tra gli altri, i seguenti obiettivi: preservare, sviluppare e valorizzare la diversità e il patrimonio culturale europeo e rafforzare la competitività dei settori culturali e creativi. Grazie all’impegno della European Live Music Association (ELMA), nella relativa proposta di decisione presentata dalla Commissione al Parlamento Europeo è stata espressamente inclusa la promozione del settore della musica dal vivo e quindi anche degli organizzatori. L’attuale budget del programma è di 1,46 miliardi di euro. Attualmente, le associazioni del settore culturale – soprattutto l’ELMA – si stanno battendo affinché la Commissione aumenti il prossimo bilancio a 2,8 miliardi di euro e, in particolare per il settore culturale, vengano messi a disposizione più fondi di quanto non sia stato fatto fino ad oggi.

I partecipanti alla conferenza di Roma erano, tra gli altri, Silvia Costa, membro del Parlamento Europeo e relatrice in seno alla Commissione per la cultura dell’UE e al Parlamento Europeo, Barbara Gessler, capo unità Europa Creativa, il Presidente di Assomusica ed ELMA Vincenzo Spera e il Presidente della BDKV(Associazione federale dell’industria dei concerti e degli eventi) e Vice Presidente di ELMA Prof. Jens Michow

In conclusione, i partecipanti alla conferenza sono stati concordi sul fatto che la musica in tutti i suoi aspetti – ma, soprattutto, la musica contemporanea dal vivo – rappresenti una componente essenziale della diversità artistica, culturale ed economica.

Nel corso della conferenza, il Prof. Michow ha suggerito la creazione di un Think Tank europeo per l’industria musicale. “Una parte delle sovvenzioni dell’UE viene ripetutamente sprecata in costi quali, ad esempio in Germania, il pagamento dei contributi previdenziali degli artisti sugli onorari pagati da organizzatori nazionali per manifestazioni all’estero e da organizzatori esteri sugli onorari pagati in Germania, tasse discutibili come quella recentemente introdotta sulle attività, da applicare sugli affitti delle sale da parte dagli organizzatori, oltre a costi aggiuntivi per spese legali e di consulenza fiscale per potersi orientare nella giungla normativa. Si tratta, quindi, di discutere con urgenza l’ottimizzazione e l’armonizzazione del quadro giuridico”, ci fa notare il Prof. Michow. Secondo quest’ultimo, ogni paese europeo presenta simili singolarità, che differiscono notevolmente da paese a paese e rendono decisamente difficile un aumento di mobilità da parte degli artisti, così come auspicato dalla promozione culturale europea. “Nelle loro attività all’interno degli stati membri, gli artisti e i loro organizzatori si trovano difronte a una varietà di regolamenti e sistemi giuridici e, non di rado, finiscono in insidie estremamente dispendiose” conclude il presidente dell’associazione.

Per ulteriori informazioni, contattare: 

Bundesverband der Konzert- und Veranstaltungswirtschaft (BDKV) i.G. 
Lenhartzstraße 15 – 20249 Amburgo, Germania 
Telefono 040-460 50 28 – Fax 040-48 44 44 43 
www.bdkv.de •info@bdkv.de

Programme - Conference "Creative Europe: an opportunity for live music" - Rome, 15 March 2019

On 30 May 2018, the European Commission presented the proposal for the regulation on the establishment of the new Creative Europe programme for the 2021-2027 period.

The objective is promoting European cooperation on cultural diversity and strengthening competitiveness of the cultural and creative sectors.

The European Parliament has expressed a strong position on the Commission’s proposal in clear favour of improving the programme and investing in live music in Italy and Europe. In view of this vote and of the forthcoming plenary confirmation, it is important to share views between stakeholders, taking stock of objectives achieved and expectations of the live performing sector.

Investments in this sector represent a great opportunity for operators, artists and young talents to promote cultural diversity in Europe.

 

9.30 am - welcome coffee and registration

  • Introductory remarks: Video message President of Confcommercio, Carlo Sangalli;
  • Key note speech: Assomusica President, Vincenzo Spera
  • Skype connection Ministerial Adviser for cultural affairs, Finnish Ministry of Culture, Kimmo Aulake
  • Director Impresa Cultura Italia-Confcommercio, Valerio Toniolo;
  • Head of Unit Creative Europe, Barbara Gessler

Panel Discussion:

  • Silvia Costa, Creative Europe rapporteur
  • Isabella Adinolfi, , EFDD
  • Boguslaw Sonik, EPP
  • Jens Michow – BDKV President

Conclusions

Moderator: Ernesto Assante, Journalist and music critic

EUROPA CREATIVA: UN'OPPORTUNITÀ PER LA MUSICA DAL VIVO - Programma

Per promuovere la cooperazione europea in materia di diversità culturale e rafforzare la competitività dei settori culturali e creativi, la Commissione Europea ha presentato la proposta di regolamento per l'istituzione del nuovo programma "Europa creativa". 



La Commissione Cultura del Parlamento Europeo si è espressa sul programma approvando in maniera bipartisan degli innovativi emendamenti volti a potenziare gli strumenti e i piani di finanziamento a sostegno degli spettacoli di musica live. L'occasione è quindi opportuna per discutere - tutti insieme - di questo provvedimento e su cosa fare per migliorare la programmazione e gli investimenti in questo settore che è un volano di crescita e sviluppo per i territori e il made in Italy della cultura.

 

ore 9.30 Welcome coffee e accreditamento

  • Saluti: Videomessaggio del Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli;
  • Introduzione: Presidente di Assomusica, Vincenzo Spera
  • Intervento via skype del Consigliere Speciale Affari Culturali, Ministero della Cultura finlandese, Kimmo Aulake;
  • Direttore Impresa Cultura Italia-Confcommercio, Valerio Toniolo;
  • Capo Unità Creative Europe, Barbara Gessler.

Tavola rotonda:

  • Silvia Costa, Relatrice Europa Creativa
  • Isabella Adinolfi, Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia diretta
  • Boguslaw Sonik, Partito popolare europeo
  • Jens Michow - Presidente BDKV

Conclusioni

Moderatore: Ernesto Assante, Giornalista e critico musicale

Cultura, Sangalli (Confcommercio): E’ la gioventù della nostra economia

 “Non possiamo perdere l’occasione della cultura, che è il domani e il futuro e soprattutto è fatta di tante imprese e giovani”

“Non possiamo perdere l’occasione della cultura, che è il domani e il futuro e soprattutto è fatta di tante imprese e giovani. Perché la cultura è amata dai giovani, ma è anche la gioventù della nostra economia, è la parte più vitale e aperta dell’economia”. Lo ha detto il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, aprendo con un videomessaggio il convegno “Europa creativa: un'opportunità per la musica dal vivo” organizzato da Assomusica, European Live Music Association (ELMA) e Impresa Cultura Italia – Confcommercio.

“Confcommercio ha vissuto un piccolo, grande passaggio storico formando il Coordinamento Impresa cultura Italia di cui è presidente Carlo Fontana - ha ricordato Sangalli -. Il Coordinamento, di cui Agis è capofila, riunisce tutte le associazioni della cultura, dello spettacolo, dell’intrattenimento, della creatività aderenti a Confcommercio”.

Il Coordinamento, ha sottolineato Sangalli, “riconosce la cultura come una componente fondamentale e autonoma, trasversale ma non accessoria, del terziario di mercato e dell’economia del Paese”. Su questo tema, ha concluso il presidente di Confcommercio, “per farcela bisogna lavorare insieme. Come fa il programma Europa Creativa 2021-2027 per promuovere la cooperazione europea in materia di diversità culturale rafforzando competitività dei settori culturali e creativi”.

Subscribe to this RSS feed

Milano Music Week 2018

Da Paganini ai talent – Panel Assomusica al MMW2018

Da Paganini ai talent – Come si è evoluto il management dell’artista presented by Assomusica Associazione