Log in

A+ A A-

redazione

Per i Millennial gli spettacoli si scelgono anche con criteri "morali"

Per i millennial, la generazione fra i 18 e i 34 anni, assistere a uno spettacolo dal vivo significa più del semplice intrattenimento.

Secondo una ricerca di Eventbrite nel Regno Unito, questa fascia di età ha un più forte senso morale e sceglie gli show anche sulla base di quello che rappresentano. A scegliere la musica dal vivo nel corso dei 12 mesi appena trascorsi è stato il 49 per cento dei millennial, ma fra di loro il 69 per cento dichiara di voler dimostrare, tramite la presenza a un concerto, in che cosa si crede. In effetti, il 78 per cento spiega di preferire gli artisti che portano a un cambiamento positivo nella società.

 

Il 20 per cento, inoltre, ha scelto un evento benefico. Anche negli Stati Uniti un sondaggio simile ha sottolineato che il clima politico sta portando gli americani a un maggior desiderio di connessione fra di loro. 

 

Giornale di Sicilia: Assomusica, la forza della musica live

Una ricerca del Cerved, commissionata da Assomusica, ha evidenziato la crescita del settore della musica dal vivo che nel 2015 ha registrato un fatturato di 690 milioni di euro (+7,8 per cento rispetto all'anno precedente) e una previsione stimata per il 2016 di 750 milioni, con una nuova crescita dell'8.7 per cento.

Considerevoli, infine, i dati sull'occupazione: su un campione di 204 imprese si registrano 1.600 unità. Prendendo in considerazione le 68 imprese di servizi, i numeri sono molto più alti: 2600 addetti. 

I dati confermano che il settore funziona ed è molto apprezzato non solo dalle nuove generazioni ma da persone di tutte le età.

Las Vegas, a luglio l'evento dedicato ai professionisti del ticketing

A Las Vegas a luglio si svolgerà il Ticket Summit, l'evento dedicato ai professionisti del mondo del ticketing. 

L'evento partirà l'11 luglio e si svolgeranno sia incontri di networking che sessioni in cui vengono spiegate tematiche inerenti.

Ridurre le frodi online è uno degli argomenti più gettonati, ma si parlerà anche di applicazioni mobili. Anche i trend nell'industria saranno approfonditi, mentre una tematica più nuova è quella del baratto.

L'evento si svolgerà all'hotel Venetian 

Truffati i fan di Robbie Williams, chiuso un sito di biglietti fraudolento

E' stato chiuso un sito fraudolento, Goticketsuk.com, che aveva venduto biglietti fasulli per i concerti, fra gli altri, di Robbie Williams e Rod Stewart. 

Con l'avvicinarsi degli eventi, ai fan è stato comunicato che i biglietti non potevano essere spediti.

La National Fraud Intelligence Bureau (NFIB) aveva fatto sapere in un rapporto che le frodi nel Regno Unito sono aumentate del 55 per cento nel 2015. 

Rock am Ring, un errore di spelling ha causato l'evacuazione

I problemi al festival Rock am Ring potrebbero essere dovuti a un errore di grafia. La polizia ha infatti spiegato che a costringere all'evacuazione dalla prima giornata del festival potrebbe essere stata la presenza di uno steward di origine siriana il cui nome era stato scritto male. 

La disattenzione ha fatto sì che il nome non sia stato trovato in lista e quindi abbia insospettito la polizia, in un momento di grande controllo su possibili attacchi terroristici.

Il ministro degli interni dello stato in cui si trova il Nuerburgring, famoso anche come circuito da corsa, ha deciso che serviranno le fotografie dello staff, oltre ai nomi. 

In Norvegia forte il mercato dei festival

Il mercato dei festival è molto forte in Norvegia: sei norvegesi su dieci hanno infatti assistito a un concerto nel 2016.

Il 22 per cento ha inoltre spiegato nel sondaggio Norsk Kulturbarometer , sulla cultura norvegese, di essere "molto interessato" nella musica. I concerti sono così diventati più popolari di eventi sportivi, teatro, musei e gallerie d'arte. 

L'esplosione dei festival, specifica il rapporto, è avvenuta negli anni 2000 e il valore della musica live è salito a 440 milioni di dollari nel 2015.

La Stampa.it: Arona, stop alla musica dopo le 23, a rischio la movida

Stop alla musica all’aperto nelle spiagge e stabilimenti balneari, solarium o impianti sportivi di Arona dopo le 23. L’ordinanza urgente firmata venerdì dal sindaco Alberto Gusmeroli ha colpito cinque attività su aree demaniali: due al Lido, la Nautica beach, Marconi beach e Bastioni beach, che prima potevano «suonare» fino alle 2.  

Le proteste del vicinato hanno avuto la meglio, ma i gestori del Lido (Beachside e Beach club) e la Nautica beach non ci stanno: «Non si possono cambiare le regole in corso d’opera. Abbiamo fatto grossi investimenti in strutture comunali. Presenteremo ricorso al Tar. A queste condizioni, chiuderemo». 

L’ordinanza fa riferimento proprio alle lamentele: «Tre le denunce di una cinquantina di persone - sostiene Gusmeroli - e mercoledì settanta le telefonate ai carabinieri. Il Lido ci aveva presentato un piano acustico prevedendo solo musica di sottofondo. Come da ordinanza, ora devono installare fonometri sigillati dalla polizia locale, dopodiché potranno fare musica fino alle 24 con possibili deroghe per eventi, come la Lunga notte». 

D’altro parere l’avvocato Armando Nania della «Beachside», società che ha avuto in concessione il Lido: «Non esistono riscontri oggettivi sul volume della musica. Ricorreremo al Tar con richiesta di risarcimento danni». Dj e artisti sono già stati ingaggiati e saranno comunque pagati, senza avere nessun introito dalla serata cancellata: «Con un impianto da 60 mila euro e un microfono di misurazione - dice Stefano Zanda della “Beachside” - i limiti non li superiamo. Venga pure l’Arpa: siamo per il rispetto delle regole, ma devono essere certe». 

 Intanto i prossimi investimenti al Lido saranno sospesi. Stefano Pretti gestisce il lounge bar «Beach club», e presto avrebbe dovuto aprire il ristorante nel prefabbricato: «Tutto rimandato. A queste condizioni non avrei mai accettato di investire in città». 

In stand-by anche il pontile con 40 posti barca e le due piscine annunciati dalla «Beachside», anche se il sindaco avverte: «Quest’anno non si poteva fare nulla per le piscine perché serve il parere della Regione. Visto il rischio esondazioni, difficilmente saranno autorizzate piscine interrate». 

 Per il rapper Addi Bonjakaj e il dj Scottie Hidalgo, gestori della Nautica beach, «quest’ordinanza è uno choc. Puntavamo tutto sulla musica serale».  

Intanto venerdì il secondo turno notturno estivo della polizia locale: multati altri cinque locali del lungolago Marconi che, da regolamento, avrebbero dovuto stoppare la musica entro mezzanotte. 

Paul McCartney compie 75 anni e diventa Companion of Honor

Paul McCartney è stato nominato Companion of honor dalla Regina Elisabetta II per "meriti musicali". Il cantante è nel frattempo arrivato al traguardo dei 75 anni, passati senza smettere di calcare il palcoscenico. 

I riconoscimenti migliori, però, per McCartney arrivano dalle figlie: la stilista Stella McCartney ha pubblicato su Instagram una foto affettuosa,  accompagnata dal messaggio: "Happy birthday and happy Father's Day dad". E poi da un grazie espresso in queste parole: "Sono così fortunata di averti nel mio cuore e nella mia anima, tu sei un'ispirazione per ciascuno dei miei giorni. Ti amo". Più sintetica, ma non meno efficace, l'altra figlia Mary, fotografa di successo, che pubblica un clic di suo padre a cavallo e scrive: "Happy Birthday, daddy cool @paulmccartney plus Happy Father's Day too! X".

Nella miriade di messaggi d'auguri in arrivo da ogni continente - di gente famosa e non, di star del jet set e ammiratori nostalgici - spiccano poi quelli delle vedove dei due grandi amici e compagni d'avventura volati via negli anni. Yoko Ono, anima gemella di John Lennon fino alla morte, twitta: "Buon compleanno @PaulMcCartney e felicitazioni. Tanto amore da Yoko". Mentre Olivia, ultima consorte di George Harrison, firma il suo bigliettino virtuale con il figlio Dhani, postando una struggente vecchia foto in bianco e nero di George che imbocca Paul con un gelato. 

Vasco, una app per il concertone ma non si ferma il secondary ticketing

Una app per i 220 mila che si preparano a invadere Modena per la feste dei 40 anni di Vasco Rossi al Modena Park il 1 luglio. L'app, pensata per accompagnare il pubblico all'interno di tutti gli eventi e le iniziative legate al concerto, è disponibile sugli store Apple e Google Play.

Oltre alla possibilità di inviare il proprio selfie a Vasco, pubblicare le proprie foto su Facebook e navigare sulla mappa di Modena Park, per i partecipanti al concerto è prevista una sorpresa.
    Tra le varie funzioni quella di scattare un selfie (fino al 28 giugno) ed inviarlo a Vasco per vederlo proiettato sul Social Wall durante il concerto; di scoprire tutti gli eventi legati a Modena Park e rimanere aggiornato; di consultare la mappa per muoversi all'interno di Modena Park.

Nel frattempo però è negativo il bilancio riguardo al secondary ticketing. Il rincaro dei biglietti è stato anche del 1200 per cento, nonostante il rocker avesse cercato di fermare l'avanzata del bagarinaggio. E' raddoppiato il costo dei biglietti più economici, da 50 euro a 100, mentre i biglietti del primo settore sono arrivati a costare da 75 a 600 euro. A un'asta sono arrivati anche a costare 900 euro.

 

Al via la Festa della Musica, oltre 9 mila eventi

Torna anche quest'anno la Festa della Musica, l'iniziativa promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, che prevede oltre 9 mila eventi che coinvolgono oltre 500 città e borghi.

Centinaia di artisti animeranno strade e piazze di tutta Italia, in occasione dell'inizio dell'estate. Una manifestazione di respiro europeo che celebra la musica dal vivo, e che offre la possibilità ad autori, artisti e musicisti di esibirsi nei luoghi pubblici: dai parchi ai musei e soprattutto nelle strade e nelle piazze.

Si spazia dalla musica classica al pop, dal rock al jazz, dalla new wave fino a quella da camera e sinfonica. Per questa edizione, l'Italia ha scelto il tema "La strada suona" esortando, come avviene in Francia - dove la festa è nata 25 anni fa - i cittadini a esibirsi all'aperto con i propri strumenti unendosi idealmente ai tanti artisti coinvolti. Info e orari: www.festadellamusica.beniculturali.it.

Subscribe to this RSS feed