Log in
A+ A A-

SIAE, tariffe agevolate per gli artisti giovani

La SIAE ha lanciato una tariffa speciale per gli artisti giovani. Dovrebbe riguardare, secondo quanto ha riportato il quotidiano Il Messaggero, circa 6000 persone e comporta l'iscrizione gratuita oltre a una tariffa speciale in caso di concerti in cui venga suonato repertorio originale.

Luca Scordino, consigliere Siae, ha inoltre toccato ieri, durante un convegno sul diritto d'autore alla Luiss, il tema della liberalizzazione secondo la direttiva Barnier: «La Siae è perfettamente coerente con la direttiva Barnier. Anzi l’ha anticipata. Ha copiato nel proprio Statuto il contenuto dalla direttiva prima che essa fosse adottata. E poi, a partire dal nuovo Consiglio di Gestione (nuova governance appunto), queste nuove regole Siae le ha tutte applicate e rese cogenti» ha detto, facendo poi l'esempio del mercato americano: «Stanno tornando indietro perché si sono accorti che produce disparità di trattamento fra gli autori e tra gli editori ed è di difficile gestione anche per gli utilizzatori. Il mondo del diritto d'autore va verso la logica delle aggregazioni. Non verso la polverizzazione dei repertori. Più conta il repertorio di cui fai parte e più sei remunerato dalle licenze multiterritoriali, e più sei in grado di negoziare con i grandi player. E l'arrivo della portabilità dei contenuti aumenterà il peso del repertorio. Polverizzare il repertorio italiano significa voler contare meno come Italia e come autori ed editori italiani».

Anche per questo la SIAE ha dato vita, insieme ad altre nove società fra cui la francese Sacem, la spagnola Sgae e l'austriaca Akm, ad Armonia, una rete internazionale di 13 milioni di opere in 33 territori, offrendo un unico punto di negoziazione per i fornitori di servizi di musica digitale. 

È intervenuto al convegno all'università romana anche il presidente dell'Autorità garante della concorrenza Giovanni Pitruzzella che, continua il Messaggero, si è dichiarato favorevole all'apertura del mercato e ha spiegato che andrebbero riviste le funzioni della SIAE e fissati i requisiti minimi per l'ingresso di nuovi concorrenti.