Log in

A+ A A-

Repubblica.it: Secondary ticketing, Siae vince ricorso su concerti U2: "Penale di 2mila euro per ogni biglietto"

Stop alla vendita sul mercato secondario dei biglietti per i concerti romani degli U2 con multe da 2mila euro per ogni ulteriore biglietto venduto in questo modo. Arriva con una sentenza del Tribunale Civile di Roma il nuovo affondo contro la piaga del secondary ticketing. Applaude la Siae, che ancora una volta vede accogliere il suo ricorso d'urgenza, come già era successo in autunno per un altro caso clamoroso, quello dei Coldplay. E applaude l'Unione dei consumatori, ricordando la super multa inflitta poco più di un mese fa dall'Antitrust alle piattaforme del mercato secondario.

L'ordinanza emessa dai giudici del tribunale civile inibisce a Live Nation, Seatwave e Viagogo, precisano dalla Siae, "l'ulteriore vendita diretta o indiretta sul mercato secondario dei biglietti del concerto degli U2, fissando una penale di 2.000 euro per ogni ulteriore biglietto venduto e riconoscendo a favore di Siae il rimborso delle spese legali". Sul piede di guerra da mesi, Gaetano Blandini, dg della Società degli autori e degli editori, è decisamente soddisfatto: la motivazione del tribunale, sottolinea, "è molto efficace e favorevole per la nostra battaglia". Il giudice, spiega, ha ritenuto che Siae "abbia dato prova dell'illecita attività sia dell'organizzatore dell'evento che delle piattaforme online che alimentano il mercato secondario". Il Tribunale, fanno notare dalla Società degli autori e degli editori, "ha riconosciuto immediata efficacia a quanto previsto dall'emendamento alla legge di bilancio 2017", quello che ha introdotto appunto la possibilità di inibire la vendita dei biglietti e di infliggere multe a chi sgarra. Tant'è, la guerra al fenomeno odioso che fa lievitare fino all'impossibile i prezzi per i concerti più ambiti della musica pop e rock, va avanti, assicura il dg Siae, "continueremo a combattere in tutte le sedi il mercato secondario".

Dopo le denunce e le polemiche dell'autunno, con i casi clamorosi dei concerti di Ed Sheeran, dei Coldplay, degli U2, degli One Direction - solo per citarne alcuni - con i biglietti finiti sold out nel giro di una manciata di minuti e poi ricomparsi a prezzi lievitati, è di aprile scorso la stangata del Garante della Concorrenza e del mercato, che in chiusura di cinque istruttorie su diversi concerti degli ultimi anni, ha sanzionato TicketOne, rivenditore esclusivo di biglietti, e le piattaforme del mercato secondario Seatwave, Viagogo Ticketbis e Mywayticket per un totale di ben 1,7 milioni di euro. Cifre importanti anche se il fenomeno da combattere - ha ripetuto anche davanti ai parlamentari il dg Siae - ha assunto ormai dimensioni inquietanti: "Un mercato che nel mondo vale 8 miliardi di dollari, più o meno come quello della cocaina, per questo in tanti sono interessati". La sentenza di oggi, sottolineano dall'Unione nazionale dei consumatori, è un altro passo avanti.