Log in

 facebook 

A+ A A-

IQ MAGAZINE: Le onde cerebrali di chi ascolta musica si sincronizzano meglio durante un concerto


Sulla scia di recenti ricerche dal Regno Unito che hanno rivelato che andare ai concerti fa meglio delo yoga, gli scienziati in Canada hanno scoperto quando le persone partecipano a uno spettacolo dal vivo e ascoltano la musica in gruppo, le loro onde cerebrali si sincronizzano o trascinano - un legame che indica che ogni individuo sta vivendo un momento migliore come parte di un collettivo.
I risultati ci ricordano che gli esseri umani sono creature sociali, afferma la neuroscienziata Jessica Grahn, professoressa al Brain and Mind Institute della McMaster University di Hamilton, Ontario, che ha co-diretto lo studio.
Utilizzando la sala da concerto LIVELab di McMaster, il team di ricerca del Dr. Grahn ha analizzato 24 partecipanti nel pubblico di un concertop live, misurando simultaneamente i dati del loro brainwave e catturando anche il modo in cui le persone si muovono sia sulla musica live che su quella registrata.
"Abbiamo pensato che sarebbe stato utile utilizzare LIVELab per guardare le persone che ascoltano musica dal vivo e musica registrata e osservare come è influenzato il legame sociale e come viene influenzata la nostra sincronia cerebrale", spiega.
I ricercatori hanno raccolto dati sull'elettroencefalografia (EEG) dai partecipanti e hanno esaminato quanto bene fossero sincronizzate le loro onde cerebrali.
scoprendo che nella condizione di musica dal vivo, si ottiene una maggiore sincronia tra i membri del pubblico rispetto a quanto si ascolta musica registrata.
 

Leggi l'articolo completo su: IQ Magazine

Last modified onVenerdì, 13 Aprile 2018 13:22